ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Euro 2016, Gruppo C: Germania, Ucraina, Polonia, Irlanda del Nord
Euro 2016, Gruppo C: Germania, Ucraina, Polonia, Irlanda del Nord

Euro 2016, Gruppo C: Germania, Ucraina, Polonia, Irlanda del Nord

Euro 2016, il viaggio nei vari gironi continua. Spazio ora al Gruppo C: il nome altisonante è chiaramente quello della Germania, Campione del Mondo in carica e potenza del calcio europeo per eccellenza. A contendere il primato ai teutonici di Löw, ci sono l’Ucraina e la vicina Polonia (ultime due organizzatrici del torneo) e l’Irlanda del Nord.

GERMANIA

Un nome che a livello di Nazionali non ha bisogno di presentazioni: la Germania di Joachin Low ha chiaramente grandissime ambizioni e il diritto/dovere di arrivare fino in fondo mettendo fine a un’astinenza Europea che dura dal 1996 (ultimo dei 3 titoli continentali vinti).

La Nationalmannschaft d’altronde è una presenza costante nelle ultime edizioni dell’EURO UEFA: è arrivata almeno in semifinale nelle ultime quattro edizioni.

L’esclusione eccellente di Marco Reus è stata decisa a malincuore dallo stesso selezionatore, che non ha visto il pieno recupero del talentuosissimo centrocampista/attaccante del Dortmund: il 27enne tedesco dunque resta a casa come nel Mondiale ’14.

La rosa dei teutonici però resta di livello impressionante, e in tutti i reparti: dal reintegro del redivivo Mario Gomez alla colonia-Bayern davvero in questa Germania ce n’è per tutti i gusti. Stavolta Low non vuole incidenti come nel 2012, quando l’Italia di Cesare Prandelli sgambettò i grandi in casacca bianca e nera.

GERMANIA – Allenatore: Joachin Löw

Portieri: Manuel Neuer (Bayern), Marc-André ter Stegen (Barcelona), Bernd Leno (Leverkusen)

Difensori: Jérôme Boateng (Bayern), Jonas Hector (Köln), Mats Hummels (Dortmund), Benedikt Höwedes (Schalke), Shkodran Mustafi (Valencia), Emre Can (Liverpool), Antonio Rüdiger (Roma)

Centrocampisti: Sami Khedira (Juventus), Toni Kroos (Real Madrid), Mesut Özil (Arsenal), Julian Draxler (Wolfsburg), Bastian Schweinsteiger (Manchester United), Joshua Kimmich (Bayern), Julian Weigl (Dortmund), Leroy Sané (Schalke)

Attaccanti: Lukas Podolski (Galatasaray), Thomas Müller (Bayern), Mario Gomez (Beşiktaş), Mario Götze (Bayern), André Schürrle (Wolfsburg)

 

UCRAINA

I gialloblù dell’est Europa arrivano a Euro 2016 dopo essere stati i co-organizzatori dell’ultima edizione degli Europei. La squadra di Oleh Blochin si presenta in Francia con l’intenzione di far valere l’effetto sorpresa.

Nel fine settimana è stato aggregato al gruppo anche il giovanissimo Oleksandr Zinchenko, che a 19 anni è diventato il più giovane marcatore della nazionale ucraina; il centrocampista dell’UFA è stato preferito addirittura al più esperto Oleg Gusev.

I nomi da tenere d’occhio sono ovviamente almeno quattro tutti a centrocampo: Yarmolenko, Rotan e Konoplyanka sono i sicuri talenti; Tymoschuk il veterano che dall’alto delle 140 presenze in gialloblù sta facendo da chioccia alla nuova generazione calcistica dell’ex Paese sovietico.

UCRAINA – Allenatore: Oleh Blochin (UKR)

PORTIERI: Andriy Pyatov (Shakhtar Donetsk), Denys Boyko (Besiktas), Mykyta Shevchenko (Zorya)

DIFENSORI: Artem Fedetskyi (Dnipro), Vyacheslav Shevchuk, Oleksandr Kucher, Yaroslav Rakytskyi e Bohdan Butko (Shakhtar Donetsk), Yevhen Khacheridi (Dinamo Kiev)

CENTROCAMPISTI: Andriy Yarmolenko, Serhiy Sydorchuk, Denys Garmash e Serhiy Rybalka (Dinamo Kiev), Ruslan Rotan (Dnipro), Taras Stepanenko e Victor Kovalenko (Shakhtar Donetsk), Oleksandr Karavaev (Zorya) Anatoliy Tymoschuk (Kairat), Yevhen Konoplyanka (Siviglia), Oleksandr Zinchenko (Ufa)

ATTACCANTI: Roman Zozulya (Dnipro), Pylyp Budkivskyi (Zorya), Yevhen Seleznyov (Shakhtar Donetsk)

 

POLONIA

La stella gigantesca è chiaramente Robert Lewandowski, ma i biancorossi dell’Europa centrale vantano comunque tanti talenti, e in tutti i reparti: il calcio polacco è in graduale ascesa – come testimoniano anche le recenti assegnazioni di Euro 2012 e della finale di Europa League 2015.

Ora la Nazionale di Adam Nawalka arriva all’Europeo con l’obiettivo minimo di non ripetere i due fiaschi nelle finora uniche due partecipazioni al torneo.

Dalla sua, la Polonia ha tre portieri di livello extranazionale (c’è anche il romanista Szczesny), una difesa “italiana” (Glik, Cionek e Salomon provengono dai nostri campionati), un centrocampo pieno di classe (oltre al due volte vincitore dell’Europa League Krychowiak segnatevi i nomi di Kaputska e dell’empolese Zielinski: ne sentiremo parlare…) e un attacco con quel mostro lì chiamato Lewa: capocannoniere delle qualificazioni con 13 gol e pronto ad altri record pure in terra di Francia.

POLONIA – Allenatore: Adam Nawalka

PORTIERI: Artur Boruc (Bournemouth), Łukasz Fabiański (Swansea City), Wojciech Szczęsny (Roma)

DIFENSORI: Thiago Cionek (Palermo), Kamil Glik (Torino), Artur Jędrzejczyk (Legia Warszawa), Michał Pazdan (Legia Warszawa), Łukasz Piszczek (Borussia Dortmund), Bartosz Salamon (Cagliari), Jakub Wawrzyniak (Lechia Gdańsk)

CENTROCAMPISTI: Jakub Błaszczykowski (Fiorentina), Kamil Grosicki (Rennes), Tomasz Jodłowiec (Legia Warszawa), Bartosz Kapustka (Cracovia), Grzegorz Krychowiak (Sevilla), Karol Linetty (Lech Poznań), Krzysztof Mączyński (Wisła Kraków), Sławomir Peszko (Lechia Gdańsk), Filip Starzyński (Zagłębie Lubin), Piotr Zieliński (Empoli)

ATTACCANTI: Robert Lewandowski (Bayern München), Arkadiusz Milik (Ajax), Mariusz Stępiński (Ruch Chorzów)

 

IRLANDA DEL NORD

Infine la probabile cenerentola del raggruppamento: l’Irlanda del Nord. Il suo soprannome è Norn Iron ed Euro 2016 è la prima fase finale di un Europeo a cui partecipa (nonostante con la sua maglia abbia giocato, in un passato che sembra lontano anni luce, un tizio chiamato George Best…). Lo fa dopo un girone di qualificazione condotto in maniera trionfale.

Nordirlandese è stato anche il recordman di gol nelle qualificazioni agli Europei, David Healy, che nel 2008 è arrivato lì dove si è fermato per quest’edizione proprio Lewandowski: a 13 gol.

Alla nazionale di Michael O’Neill, composta in larga parte da giocatori di club nordirlandesi, Premier League e Championship si sono aggregati da ultimo l’attaccante del Wigan Will Grigg e il terzino del MK Dons Lee Hodson. Nome da tenere a mente quelli dell’ex palermitano Kyle Lafferty.

IRLANDA DEL NORD: allenatore Michael O’Neill

PORTIERI: Mannus (St Johnstone), McGovern (Hamilton), Carroll (Notts County).

DIFENSORI: Cathcart (Watford), J Evans (West Brom), McAuley (West Brom), McCullough (Doncaster), McLaughlin (Fleetwood), Hodson (MK Dons), Hughes (Melbourne City), McNair (Manchester United), Baird (Derby County).

CENTROCAMPISTI: Davis (Southampton), Norwood, (Reading), C Evans, (Blackburn Rovers), Ferguson (Millwall), Dallas (Leeds United), McGinn (Aberdeen), Ward (Nottingham Forest).

ATTACCANTI: K Lafferty (Norwich City), Washington (QPR), Magennis (Kilmarnock), Grigg (Wigan Athletic)


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*