ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Spagna, fine della corsa per Del Bosque: Vicente dice addio alla Roja e al calcio
Spagna, fine della corsa per Del Bosque: Vicente dice addio alla Roja e al calcio

Spagna, fine della corsa per Del Bosque: Vicente dice addio alla Roja e al calcio

Addio. Doppio: sia alla Nazionale spagnola che al calcio. Vicente Del Bosque ha ufficializzato poche ore fa il congedo dalla Roja e dal calcio stesso, confermando le notizie degli ultimi giorni successivi alla scoppola rimediata con l’Italia a Euro 2016. Il tecnico lascia dopo aver vinto con la Spagna il Mondiale 2010 e l’Europeo del 2012. Anche Casillas pronto a lasciare. Si prepara la rivoluzione in casa-Roja.

«A prescindere dall’Europeo, non avevo alcun dubbio sul mio futuro: non ho intenzione di rimanere come c.t.», ha detto Del Bosque a un’emittente spagnola. Fine della corsa dunque, per l’unico allenatore in circolazione ad aver vinto un titolo europeo e uno mondiale sia a livello di nazionali che a livello di club (col Real Madrid due Champions nel 1999-2000 e nel 2001-2002 e un’Intercontinentale nel 2002).

La decisione il tecnico di Salamanca l’aveva presa già prima del cocente 2-0 firmato Italia negli ottavi di Euro 2016; non si tratta infatti di dimissioni, ma di un chiarimento sul proprio futuro, visto che il contratto con la Federazione spagnola scade il prossimo 31 luglio e Del Bosque vuole onorarlo fino alla fine.

La cosa certa comunque è che Italia-Spagna dello scorso 27 giugno è stata per lui l’ultima partita alla guida della Nazionale; una sconfitta che ha fatto il paio con il deludentissimo Mondiale brasiliano di due anni, con la Roja che uscì dopo i gironi raccogliendo una sola ininfluente vittoria con l’Australia e finendo annientata già al debutto con l’1-5 dell’Olanda.

Del Bosque se ne va comunque con quel Mondiale (il primo e finora unico portato a casa dalla Spagna) e quell’Europeo.

Non è ancora chiaro chi arriverà dopo lui. Di certo, prima di far calare il sipario, il tecnico ha avuto il tempo di dire parole pesanti su Iker Casillas: «Con i compagni si comporta bene, però con lo staff tecnico così così. Per questo l’unico a cui non ho mandato un messaggio è stato Casillas. Non si è comportate male con me, però con alcuni sì. Sì è arrabbiato solo con noi, anche se lo conosco da anni e provo affetto per lui».

Il portiere del Porto ed ex Real Madrid è un altro che a breve potrebbe lasciare; in Spagna dunque si prepara la rivoluzione Roja.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*