ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Bundesliga > Bundesliga, analisi 3ª giornata: Bayern già da record, Hertha sorpresa, Dortmund ok
Bundesliga, analisi 3ª giornata: Bayern già da record, Hertha sorpresa, Dortmund ok
Bayern Monaco esultanza Bundesliga, foto Reuters

Bundesliga, analisi 3ª giornata: Bayern già da record, Hertha sorpresa, Dortmund ok

La 3ª giornata di Bundesliga regala già un record ad Ancelotti: 6/6 vittorie! Hertha a punteggio pieno coi bavaresi; Dortmund a tennis!

ANCELOTTI, NEANCHE IL TEMPO DI AMBIENTARTI! Carletto è sempre Carletto: in tutto il Vecchio Continente, qualsiasi panchina tocchi, il tecnico emiliano fa subito record. E così il 3-1, faticato ma alla fine letale, del Bayern contro l’Ingolstadt vale ad Ancelotti un altro bel primato: sei vittorie nelle prime sei partite sulla panchina bavarese, eguagliato solo Otto Rehhagel. E già dalla prossima l’allenatore italiano può ulteriormente festeggiare, migliorando un bottino da urlo con 23 gol già messi a segno e uno solo subito (quello di Lezcano sabato, ribaltato poi da un polacco, Xabi Alonso e Rafinha).

E godendosi magari ancora un Lewa in forma smagliante: il polacco ha segnato per la prima volta in cinque partite di fila, con 9 gol in totale; ma soprattutto nel 2016 Lewandowski ha messo a segno 20 reti in 19 partite di Bundesliga. Chiamatelo cecchino, chiamatelo alieno: di sicuro è un mostro che al Bayern va benissimo!

HERTHA È LA SALITA, HERTHA È LA SORPRESA. In testa alla Bundesliga col Bayern c’è un’altra squadra che non è per ora il Dortmund: è l’Hertha Berlino! La Vecchia Signora della Capitale batte 2-0 pure lo Schalke 04 (sempre più fanalino di coda) e vola laddove osano solo i bavaresi.

Bellissima, la cavalcata della squadra allenata dal giovanissimo tecnico magiaro Pál Dárdai: Weiser e Stocker firmano la vittoria, la terza di fila che arriva segnando due gol. Bei segnali, che fanno ben sperare per il futuro.

DORTMUND ANCORA FORZA 6. Clamoroso invece il Dortmund: se una settimana fa lo scivolone contro il RB Lipsia aveva fatto suonare l’allarme, fra Champions e Bundes i gialloneri di Tuchel hanno segnato in tutto 12 gol, equamente distribuiti.

In campionato annichilito la matricola Darmstadt: nel segno di Gonzalo Castro (doppietta) e con le reti di Pulisic, Rode, Emre Mor e Adrian Ramos. Pur con Aubameyang e Götze l’inseguimento al Bayern ora è definitivamente lanciato.

IL LIPSIA C’HA PRESO GUSTO. Dopo aver sconfitto proprio i gialloneri della Ruhr, la squadra arrivata dalla Zweite Liga fa fuori anche l’Amburgo 0-4! Stessi gol, ma 4-1 per il ‘Gladbach con le doppiette di Hazard e Raffael che inguaiano il Werder. Altra sconfitta invece per il Bayer Leverkusen, k.o. 2-1 a Francoforte.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*