ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 14ª giornata: Verona, che crollo! Il Cittadella stecca; il Frosinone ingrana la quarta
Serie B, 14ª giornata: Verona, che crollo! Il Cittadella stecca; il Frosinone ingrana la quarta
Ciofani-Soddimo Frosinone, Serie B. Lapresse

Serie B, 14ª giornata: Verona, che crollo! Il Cittadella stecca; il Frosinone ingrana la quarta

La copertina della 14ª di Serie B è tutta del Novara, dopo lo 0-4 capolavoro al Bentegodi; perde anche il Citta. Quarta vittoria di fila del Frosinone.

VERONA-NOVARA 0-4. Pomeriggio perfetto per il Novara di Boscaglia che, fino a questo punto, non aveva mai fatto punti lontano da casa; i gaudenziani invece infilano un capolavoro tattico di grande e spietata maestria, infilando per ben 4 volte la porta di Nicholas. Vanno a segno Casarini nel primo tempo, Viola, Faragò e Galabinov nella ripresa. Per l’Hellas è un brusco risveglio che va metabolizzata in fretta.

FROSINONE-ASCOLI 3-1. Al Matusa s’ingrana la quarta: il Frosinone di Marino inanella la quarta vittoria consecutiva piegando 3-1 l’Ascoli e volando a quota 27, al secondo posto a discapito del Cittadella e a sole tre lunghezze dalla capolista Verona. Ciociari belli e perentori con la doppietta di Soddimo e il solito acuto di Daniel Ciofani; per i marchigiani inutile rete del 2-1 di Cacia.

BENEVENTO-CITTADELLA 1-0. Il big match fra neopromosse arride agli Stregoni del Sannio: i giallorossi di Baroni vincono, meritatamente, contro il Cittadella di Venturato e restano saldamente ancorati alla zona playoff. Decide la gara la marcatura di Ceravolo; all’ultimo secondo straordinaria parata di Gori sul tiro di Chiaretti. Il Benevento allunga così la sua serie positiva dell’imbattibilità casalinga, di campionato, a ben 36 gare di campionato con 25 vittorie ed 11 pareggi: i sogni, a volte, passano anche da cose come queste.

ENTELLA-PRO VERCELLI 0-0. Non riesce all’Entella di battere la Pro Vercelli: la squadra di Chiavari dunque rallenta la sua splendida corsa, anche per merito dei piemontesi ben abbottonati in campo e mai troppo in difficoltà.

PERUGIA-TRAPANI 1-1. Dopo due vittorie consecutive in trasferta si ferma la corsa del Perugia, bloccato al Curi sul nulla di fatto da un buon Trapani, a dispetto dell’ultimo posto in classifica. Botta e risposta nel finale con Nicastro a siglare il vantaggio degli umbri e il subentrato Coronado a ristabilire le distanze dopo appena un minuto e mezzo. L’allievo dunque non supera il maestro: Bucchi e il suo ex mister Cosmi si dividono la posta.

CARPI-AVELLINO 1-1. È un 1-1 che va benissimo al traballante Toscano: gli emiliani con 5 punti nelle ultime 5 gare non stanno andando proprio a gonfie vele; anzi, con Lasagna rimediano al vantaggio irpino di Ardemagni che poteva essere preclusione a un pomeriggio ancor peggiore per tutto il Cabassi.

SALERNITANA-TERNANA 4-2. Gol e spettacolo (specie nel primo tempo) all’Arechi, con i granata che tornano alla vittoria dopo oltre un mese, e lo fanno con una rimonta sontuosa alla Ternana. Andati in svantaggio per i gol di Palombi e di Falletti, i campani di Sannino rimediano con Perico, Coda, un rigore di Vitale e Rosina. Da registrare anche l’espulsione dei rossoverdi Meccariello e Surraco.

CESENA-PISA 2-0 (giocata alle 12.30) . Due calci alla crisi: il Cesena rompe finalmente il suo digiuno dopo oltre due mesi e Andrea Camplone festeggia così davanti al suo nuovo pubblico la prima vittoria in bianconero. Decide la doppietta di Alejandro Rodriguez. Gattuso furioso a fine partita: «Voglio capire se il problema sono io, farei un passo indietro ma solo con l’arrivo di una società se ci sarà una società nuova».


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*