ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > UAE Abu Dhabi, comincia l’avventura: presentato il nuovo team
UAE Abu Dhabi, comincia l’avventura: presentato il nuovo team

UAE Abu Dhabi, comincia l’avventura: presentato il nuovo team

Si alza ufficialmente il sipario sull’UAE Abu Dhabi: il nuovo team WorldTour, chiamato a raccogliere le redini della storica Lampre, è stato ufficialmente presentato nella capitale degli Emirati Arabi Uniti.

Una nuova realtà si affaccia nel ciclismo che conta. Dalle ceneri della Lampre, che per venticinque anni ha rappresentato una certezza in gruppo con i suoi inconfondibili colori blu-fucsia, ecco l’UAE Abu Dhabi, compagine diretta dallo staff tecnico guidato da Giuseppe Saronni e dai direttori sportivi Mario Scirea, Marco Marzano, Orlando Maini, Bruno Vicino e Simone Pedrazzini.

Licenza araba, ma tanta Italia nella nuova formazione, non soltanto nel management: si pedalerà su biciclette Colnago e 14 dei corridori che compongono l’organico sono azzurri: Matteo Bono, Simone Consonni, Valerio Conti, Roberto Ferrari, Filippo Ganna, Andrea Guardini, Marco Marcato, Sacha Modolo, Manuele Mori, Simone Petilli, Edward Ravasi, Oliviero Troia, Diego Ulissi e Federico Zurlo.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione sono intervenute le autorità del team, a partire dal Presidente Matar Suhail Al Yabhouni Al Dhaheri, che assicura come sia un “grande piacereunirsi aduno degli storici e più apprezzati team del panorama internazionale“. Beppe Saronni racconta come sia “davvero suggestivointraprendere questo nuovo “capitolo” in un Paese che tradizione ciclistica non ne ha, ma che dimostra di avere una “grande passione”.

L’obiettivo è quello di regalare tante “soddisfazioni” ai tifosi, contando in particolare sull’enorme esperienza accumulata in quasi tre decenni di attività manageriale e approfittando dei consigli di Matar, “grande esperto di tattica”. “Questo è un primo passo. Vogliamo crescere e diventare sempre più grandi“, conclude l’ex campione del mondo prima di lasciare la parola ai corridori presenti.

C’è il talento del futuro Louis Meintjes, che non nasconde l’entusiasmo e afferma di non veder l’ora di correre e vincere; c’è il capitano Alberto Rui Costa, uno degli uomini di maggiore esperienza, che parla di “responsabilità” per il ruolo di leader conferitogli e rivela l’amore per la città di Abu Dhabi e per la popolazione locale; c’è Andrea Guardini, che si dice “orgoglioso” di indossare la nuova casacca e di rilanciarsi dopo una non positiva annata; c’è Filippo Ganna, l’astro nascente del ciclismo azzurro, che dichiara di aver “trovato un bell’ambiente” ed anticipa che si dedicherà nel 2017 alla doppia attività strada/pista (il ventenne piemontese è il campione mondiale dell’inseguimento).

C’è anche spazio per presentare l’ultimo acquisto in ordine cronologico, Youssef Mirza, rappresentante degli Emirati Arabi. A lui e agli altri compagni di squadra presenti spetta l’onore di rivelare al pubblico la nuova divisa del team, caratterizzata dai colori della bandiera dello Stato rappresentato, con un predominio del bianco sul dorso.

L’avventura può dunque iniziare. A Terracina, sul litorale laziale, il primo ritiro, mentre il debutto stagionale avverrà al Tour Down Under in Australia dal 19 al 24 gennaio.

@TeamUAEAbuDhabi


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*