ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 3ª giornata: Lazio show, Milan shock, all’Olimpico è 4-1!
Serie A, 3ª giornata: Lazio show, Milan shock, all’Olimpico è 4-1!
Milano 20.09.2016 - Serie A 2016-17 - 5a giornata - Milan-Lazio - Nella foto: Ciro Immobile - Calcio Serie A - Lazio

Serie A, 3ª giornata: Lazio show, Milan shock, all’Olimpico è 4-1!

Serie A, la sfida fra Lazio e Milan la stravincono i biancocelesti, che passeggiano sui rossoneri grazie a un immobile devastante: tripletta e assist nel 4-1 finale!

Lazio sempre più nel segno di Ciro il Grande: Immobile si conferma bomber di razza in forma a dir poco smagliante e, dopo la doppietta in Supercoppa alla Juventus e i gol contro Chievo e Israele, si esibisce in una prestazione mostruosa che lo proietta anche in classifica marcatori a ridosso del duo Icardi-Dybala. La sua Lazio vola anche in classifica e adesso è seconda a 7 punti.

Per il Milan il pomeriggio romano è a dir poco un incubo: iniziato con un’ora di ritardo per via del nubifragio che si è abbattuto sulla Capitale, l’incontro diventa per i rossoneri un autentico shock che rischia adesso di ridimensionare i progressi mostrati in questa prima parte di stagione. L’esperimento del doppio play con Montolivo e Biglia (l’ex fischiatissimo dai laziali) insieme non funziona affatto, e ci sono da rivedere i movimenti del pacchetto arretrato a dir poco svogliato in occasione di tutte le marcature biancocelesti.

Bonucci e Musacchio non ci capiscono niente, per nulla coadiuvati pure dagli esterni Calabria e Rodriguez: così, per la squadra di Simone Inzaghi, è un gioco da ragazzi penetrare nel burro della difesa rossonera e colpire con freddezza.

Il primo gol in realtà arriva al 38’ su rigore, decretato per un fallo di Kessié su Luis Alberto: dal dischetto Immobile batte Donnarumma di potenza, col portiere che intuisce senza deviare la traiettoria. Il vantaggio viene duplicato appena quattro minuti dopo: cross di Lulic, Bonucci si dimentica di Immobile e l’ex Torino trova al volo la perla che vale il 2-0. Tutto molto bello, con Inzaghi che gongola e Montella che si gela.

Reazione rossonera dopo l’intervallo? Macché. La tregenda milanista anzi continua quando al 5’ Lulic ridicolizza Calabria sulla sinistra, tracciante per Parolo che indovina il tacco per Immobile, l’attaccante della Nazionale sguscia via dalla marcatura e di punta esterna fa tripletta e 3-0.

Lo show laziale prosegue poco dopo quando, raccogliendo un arcobaleno dalla difesa, Immobile riparte in contropiede e si trascina i diretti avversari addosso, imbuca per l’accorrente Luis Alberto che trova il secondo gol in carriera in Serie A e il 4-0 per gli uomini di Inzaghi. Lazio spet-ta-co-lo-sa!

Il Milan naufragato prova ad aggrapparsi a qualche ciambella di salvataggio che Montella gli tira vicino: fuori gli sconfortanti Borini e Cutrone, dentro Kalinic e Calhanoglu; da una punizione del turco nasce il 4-1 firmato da Montolivo. Poco, troppo poco per cercare di sovvertire gli effetti di un pomeriggio stregato: il Milan torna a casa con quattro pappine, è il primo stop stagionale che spingerà sicuramente Montella a serie riflessione. La Lazio invece, che chiude in dieci per l’espulsione di Parolo, torna a casa con un sorriso a 4 denti e 7 punti già in cascina.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*