ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Coppa Italia, quarti: Lazio-Fiorentina 1-0, per i biancocelesti ora attesa-derby
Coppa Italia, quarti: Lazio-Fiorentina 1-0, per i biancocelesti ora attesa-derby
Lulic Lazio-Fiorentina, Coppa Italia. cor

Coppa Italia, quarti: Lazio-Fiorentina 1-0, per i biancocelesti ora attesa-derby

La Coppa Italia ha la sua prima semifinalista: con la vittoria per 1-0 sulla Fiorentina, la Lazio raggiunge la sua 4ª semifinale in 6 anni. Decide Lulic. Ora una fra Milan e Inter.

Sono dunque i biancocelesti di Simone Inzaghi, finalisti lo scorso anno, a conquistare la prima semifinale della Coppa Italia 2017-18. Nel remake della sfida di Serie A dello scorso 26 novembre (gol di De Vrij e di Babacar al 93’ su rigore molto contestato) i capitolini riescono ad avere ragione della Fiorentina che invece deve inchinarsi dopo 7 risultati utili consecutivi fra campionato e Coppa: i viola dell’ex Pioli sono inesistenti nel primo tempo, nella ripresa ci mettono almeno la tenacia ma anche quella non basta.

In una partita che inizia fra due squadre in modalità turnover, la Lazio passa già al primo affondo: al 6’ Milinkovic premia lo scatto di Lulic sulla sinistra. L’Asso di Coppa in biancoceleste controlla e rientra sul destro su Gaspar e manda nell’angolino alla sinistra di Dragovski per il gol che scardina subito il risultato. Lo stesso Gaspar all’8’ prova a cancellare l’errore in attacco, ma il suo diagonale va fuori di poco. La squadra di Inzaghi sfiora per due volte il raddoppio: al 13’ su conclusione di Caicedo, al 17’ su botta di Milinkovic. Al 26’ il tecnico dei capitolini è costretto al cambio, visto che lo stesso ecuadoregno ha noie muscolari: ecco rispolverato Immobile, inizialmente in panchina per un post-influenza. Lo stesso bomber laziale, alla mezz’ora, dialoga con Anderson, ma la sua conclusione è alta sulla traversa. Al 39’ altra occasione per Lulic, ma Dragovski stavolta sventa.

Dopo l’intervallo l’atteso ex Pioli ricorre alla panchina: per dare brio alla stantia manovra viola vanno dentro Eysseric e Simeone per Benassi e Saponara. La Fiorentina alza la pressione; Inzaghi decide di coprirsi facendo entrare Lukaku e offrendo a Felipe Anderson i meritati applausi dell’Olimpico (la condizione sta tornando).

La Viola comincia a farsi più viva dalle parti di Strakosha: al 20’ il portiere albanese smanaccia in angolo una pericolosa conclusione di Chiesa. Una decina di minuti dopo Immobile lanciato a rete viene frenato al momento di calciare da Vitor Hugo.

La squadra di Pioli tiene il pallino del gioco, ma non incide, anzi: la Lazio al 37’ sembrerebbe trovare il contropiede giusto, ma dopo essersi ben accentrato Lulic non riesce ad angolare e Dragovski blocca. La squadra di Inzaghi appare stanca e in debito d’ossigeno; i toscani però non approfittano dell’affanno e alzano bandiera bianca: in semifinale ci va di nuovo la Lazio.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*