ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Vuelta a San Juan 2018, è subito Gaviria. Forfait Nibali per un virus
Vuelta a San Juan 2018, è subito Gaviria. Forfait Nibali per un virus
@giroditalia

Vuelta a San Juan 2018, è subito Gaviria. Forfait Nibali per un virus

La Vuelta a San Juan 2018 si apre col botto: Fernando Gaviria (Quick Step Floors) vince, come da pronostico, la prima tappa, mentre Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida), il più atteso alla vigilia, è costretto a dare forfait a causa di un virus che l’ha colpito alla vigilia.

Partiamo proprio da qui, dalla defezione del grande nome al via della manifestazione argentina: lo Squalo avrebbe dovuto cominciare da qui la sua stagione, ma un virus che gli ha provocato febbre ha avuto la meglio su di lui, impedendogli di schierarsi alla partenza della prima tappa. Così la San Juan > Pacito si corre senza di lui, eppure non mancano i nomi eccellenti, a cominciare dal colombiano Fernando Gaviria, capace subito di timbrare il cartellino della vittoria, la prima in questa nuova annata.

Pilotato dal fido Max Richeze, atleta di casa, lo sprinter sudamericano si prende gioco di una serie di italiani, che comunque si rendono protagonisti di una onorevole prova: secondo posto per Niccolò Bonifazio (Bahrain – Merida), terzo per Matteo Pelucchi (Bora – Hansgrohe), quarto per il redivivo Giacomo Nizzolo (Trek – Segafredo) e quinto per Manuel Belletti (Androni – Sidermec). Quattro azzurri nelle prime cinque posizioni, dunque, ma quella che più conta se la prende un fuoriclasse di categoria superiore.

A caratterizzare la frazione, una fuga composta da Adrian Richeze (Agrupacion Virgén de Fátima), Duilio Ramos (Argentina), Juan Melivillo (Municipalidad de Pocito), Victor Olivares (Cile), Pablo Anchieri (Uruguay), Daniel Juárez e Facundo Cattapan (Asociación Civil de Mardan), rimasti in avanscoperta fino a otto chilometri alla conclusione. A quel punto ecco un nuovo attacco portato avanti da Daniel Eaton (UnitedHelthcare), ma il gruppo, dopo aver calcolato perfettamente i tempi, va a riprendere tutti fino alla volata a ranghi compatti.

Gaviria partirà con la maglia di leader della generale in occasione della seconda tappa, la Zonda > Ullúm, presumibilmente ancora appannaggio dei velocisti.

Ordine d’arrivo 1^ tappa:

1 GAVIRIA, Fernando (QUICK – STEP FLOORS) 3:15:23
2 BONIFAZIO, Niccolo (BAHRAIN – MERIDA) 0:00:00
3 PELUCCHI, Matteo (BORA – HANSGROHE) 0:00:00
4 NIZZOLO, Giacomo (TREK – SEGAFREDO) 0:00:00
5 BELLETTI, Manuel (ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC) 0:00:00
6 RICHEZE, Mauro A. (A.C.A. VIRGEN DE FATIMA) 0:00:00
7 LUCERO, Hector M. (MUNICIPALIDAD DE POCITO) 0:00:00
8 RIABUSHENKO, Aleksandr (UAE TEAM EMIRATES) 0:00:00
9 RICHEZE, Maximiliano Ariel (QUICK – STEP FLOORS) 0:00:00
10 PEÑALVER, Manuel (TREVIGIANI PHONIX-HEMUS) 0:00:00

Classifica generale:

1 GAVIRIA, Fernando (QUICK – STEP FLOORS) 3:15:13
2 BONIFAZIO, Niccolo (BAHRAIN – MERIDA) 0:00:04
3 PELUCCHI, Matteo (BORA – HANSGROHE) 0:00:06
4 JUAREZ, Daniel (ASOCIACION CIVIL MARDAN) 0:00:07
5 NIZZOLO, Giacomo (TREK – SEGAFREDO) 0:00:10
6 BELLETTI, Manuel (ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC) 0:00:10
7 RICHEZE, Mauro A. (A.C.A. VIRGEN DE FATIMA) 0:00:10
8 LUCERO, Hector M. (MUNICIPALIDAD DE POCITO) 0:00:10
9 RIABUSHENKO, Aleksandr (UAE TEAM EMIRATES) 0:00:10
10 RICHEZE, Maximiliano Ariel (QUICK – STEP FLOORS) 0:00:10


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*