ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Marquez detta legge a Jerez de la Frontera
Marquez detta legge a Jerez de la Frontera

Marquez detta legge a Jerez de la Frontera

Marquez, l’attuale campione del mondo in carica che sta letteralmente rivoluzionando il concetto della MotoGp, ha di nuovo imposto i tempi nelle FP2 a Jerez de la Frontera.

Dietro di lui ci sono Aleix Espargaró (NGM Forward Racing) e Andrea Dovizioso (Ducati Team). Il tempo segnato dalla Open rimane quello migliore in questa prima giornata di test. L’aria si fa calda a Jerez de la Frontera, perché i raggi del sole dell’Andalusia stanno irradiando tutto la loro energia sul circuito spagnolo.

Marc Marquez spinge forte la sua Repsol Honda ed inizia a delineare l’esito della gara, mettendosi in mostra per far capire agli avversari che non mollerà fino a che lui e la moto non avranno più forza e potenza. Il compagno di squadra Dani Pedrosa, da parte sua, non intende però arrendersi di fronte alla classe di Marquez ed anzi continua a braccarlo in ogni gara, in ogni test e prove libere.

Buoni anche i tempi di Valentino Rossi che con la sua Movistar Yamaha MotoGP tiene a distanza il maiorchino Jorge Lorenzo. Cali di concentrazione non si possono avere, considerato quanto possa essere veloce Marquez. È un concetto che dovrebbero avere bene in mente Hiroshi Aoyama (Drive M7 Aspar) e Bradley Smith (Monster Yamaha Tech3), che non hanno completato o i test a causa di rovinose cadute in pista. Il pilota inglese in particolare, è protagonista di una brutta caduta, che ha distrutto la moto e costretto Bradley a rialzarsi zoppicando.

Gli ultimi minuti della sessione hanno visto protagonista Aleix Espargaró (NGM Forward Racing), che ha scalato la classifica dei tempi, anche se il crono della sua Open non è stato migliore di quello del Campione del Mondo. Ad approfittare della situazione ci ha pensato Andrea Dovizioso, che porta la Ducati in terza posizione assoluta.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*