ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Nuoto, Mondiali vasca corta 2018: il sigillo d’argento di Greg
Nuoto, Mondiali vasca corta 2018: il sigillo d’argento di Greg

Nuoto, Mondiali vasca corta 2018: il sigillo d’argento di Greg

Si concludono con due nuove medaglie i Campionati Mondiali di nuoto in vasca corta di Hangzhou 2018: Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero e la 4×50 mista femminile rimpinguano il medagliere azzurro, che non può contare, però, su alcuna medaglia d’oro.

Pur non al meglio, Gregorio Paltrinieri riesce comunque a lasciare il segno nella rassegna iridata: troppo più in forma l’ucraino Mykhailo Romanchuk, già campione continentale la scorsa estate, che è andato meritatamente a prendersi l’oro dopo aver costretto alla resa il rivale proprio nelle ultime bracciate; tenace, comunque, il nuotatore carpigiano, che abdica provvisoriamente, ma dimostra che nonostante un’annata non dominante sa rialzarsi e può guardare con fiducia al biennio olimpico. Di 14’09″14 il tempo del vincitore, di 14’09″87 quello del vinto, mentre al terzo posto giunge il norvegese Henrik Christiansen (14’19″39).

In chiusura di giornata, ecco l’inatteso bronzo della 4×100 mista donne formata da Margherita Panziera (58″39), Martina Carraro (1’04″47), Elena Di Liddo (56″41) e Federica Pellegrini (52″11), che fermano il crono su 3’51″38 piazzandosi alle spalle di Stati Uniti e Cina (terza sarebbe giunta l’Australia, poi squalificata).

Quarto e quinto posto per Ilaria Bianchi ed Elena Di Liddo nella finale dei 100 farfalla donne: dopo le ottime manche precedenti, si sognava forse qualcosina in più, ma dopo il gran record italiano fatto registrare nella giornata di ieri da quest’ultima, non era facile chiedere un ulteriore abbassamento del crono. Oro alla statunitense Kelsi Dahlia davanti alla Kendyl Stewart e alla brasiliana Daiene Dias (56″31).

Statunitensi dominanti anche nelle altre staffette disputate, vale a dire la 4×100 mista uomini e la 4×50  stile libero donne, come pure nella gara regina, i 100 stile libero uomini, andati appannaggio di Caleb Dressel. Il sudafricano Cameron Van Der Burgh si aggiudica i 50 rana uomini, mentre Evgeny Rylov è primo nei 200 dorso uomini. I 50 stile libero donne, invece, sono terra di conquista dell’Olanda, che si aggiudica le medaglie d’oro e d’argento con Ranomi Kromowidjojo e Femke Heemskerk.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*