ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Bernal si rompe la clavicola, addio Giro d’Italia 2019
Bernal si rompe la clavicola, addio Giro d’Italia 2019

Bernal si rompe la clavicola, addio Giro d’Italia 2019

Il Giro d’Italia 2019 perde uno dei protagonisti più attesi: è Egan Arley Bernal, che cade in allenamento, si frattura la clavicola e deve dire addio ai sogni di conquista della Maglia Rosa.

Nonostante la giovanissima età – parliamo di un classe ’97 – Egan Bernal si è conquistato in poco tempo la fama di essere il più cristallino talento della nuova generazione di corridori per quanto concerne le gare a tappe. Scoperto da Gianni Savio, è stato prelevato lo scorso anno dal Team Sky, dove non ha avuto difficoltà ad emergere: vincitore già nella prima stagione da pro’ di una corsa WorldTour come il Giro di California, ha dato man forte in salita al Tour de France ai suoi capitani Geraint Thomas e Chris Froome, entrambi a podio a Parigi, dimostrando di avere un futuro radioso davanti a lui.

Futuro che avrebbe dovuto cominciare a concretizzarsi già al prossimo Giro d’Italia in partenza sabato 11 maggio da Bologna, ma che sarà rinviato a data da destinarsi: mentre era in allenamento ad Andorra, dove si era recato dopo essere stato nella sua Colombia per rifinire la preparazione, il ciclista sudamericano è caduto malamente, fratturandosi la clavicola.

Sarà immediatamente sottoposto nelle prossime ore ad operazione chirurgica, dunque i tempi di recupero non permettono di poterlo vedere al via della cronometro individuale che inaugurerà l’edizione numero 102 della Corsa Rosa. Una vera disdetta per il corridore, che avrebbe avuto la prima vera occasione di disputare da capitano un Grand Tour, nonché per gli spettatori, che avrebbero avuto l’occasione di scoprire sulle strade italiane l’esplosività di quest’atleta.

Il Team Ineos dovrà puntare necessariamente sui giovani, a partire da Pavel Sivakov e Tao Geoghegan Hart che tanto bene si sono comportati al Tour of the Alps, salendo entrambi sul podio rispettivamente in prima e seconda posizione. E poi ci sarà Gianni Moscon, cacciatore di tappe con un occhio di riguardo alla classifica generale.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*