ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Parigi-Bercy 2019, a Djokovic l’ultimo 1000 in attesa delle Finals
Parigi-Bercy 2019, a Djokovic l’ultimo 1000 in attesa delle Finals

Parigi-Bercy 2019, a Djokovic l’ultimo 1000 in attesa delle Finals

È Novak Djokovic ad aggiudicarsi il Rolex Paris Masters 2019: sul veloce indoor di Parigi-Bercy, il serbo travolge in finale il canadese Denis Shapovalov e centra il quinto successo nel torneo transalpino che chiude il circuito Masters 1000, in attesa delle imminenti Finals di Londra.

Una settimana facile facile, una finale senza senza storia, quella di cui è stato protagonista il trentaduenne di Belgrado. Avvantaggiato anche dal forfait nell’altra semifinale di Rafael Nadal per uno stiramento, il tennista balcanico si mangia in un sol boccone il ventenne nordamericano Shapovalov: due set conclusi con il netto punteggio di 63 64.

E quindi ecco snocciolare i numeri e i record che vengono di volta in volta infranti quando a vincere un torneo è uno tra Nole, Rafa o Roger. Nel caso odierno, si tratta del quinto successo a Bercy (nessuno come Djoko) e del trentaquattresimo Masters 1000 in carriera (solo il mancino di Manacor davanti di una lunghezza). In più, il 77° titolo ATP conquistato, il quinto stagionale (uno in più dello scorso anno).

Bei numeri ancora una volta, eppure Djokovic perde temporaneamente la testa della classifica proprio a vantaggio di Nadal. Poco male, nel senso che potrà riacciuffarla tra due settimane al termine della Masters Cup di scena alla O2 Arena di Londra.

Masters Cup in cui sarà protagonista anche l’italiano Matteo Berrettini, che dopo un’irresistibile ascesa durata sei mesi, è riuscito ad entrare tra gli otto grandi del mondo approfittando della sconfitta, proprio a Bercy, del più diretto rivale Gael Monfils proprio per mano di Denis Shapovalov.

Quest’ultimo, ventenne nato a Tel Aviv, avrebbe dovuto presenziare alle NextGen Finals di scena a Milano, ma ha dato forfait all’ultimo: la testa di serie numero uno del torneo dei campioni del futuro, a questo punto, è l’australiano Alex De Minaur.

Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*