ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Sacchi difende la scelta di Prandelli per l’esclusione di Rossi dal Mondiale
Sacchi difende la scelta di Prandelli  per l’esclusione di Rossi dal Mondiale

Sacchi difende la scelta di Prandelli per l’esclusione di Rossi dal Mondiale

Sacchi difende la scelta di Prandelli, sulla sua decisione di lasciare a casa Giuseppe Rossi. Arrigo non è uno sprovveduto, è stato un allenatore che ha rivoluzionato l’idea del calcio. Attualmente è supervisore delle giovanili della Nazionale italiana.

In una puntata dello show televisivo Chiambretti Supermarket ha dichiarato che se Rossi fosse stato in condizioni di giocare, Cesare lo avrebbe inserito nella lista dei convocati. Sacchi considera l’operato del ct azzurro del tutto onesto, ma è consapevole della delusione del ragazzo che però non deve pensare che ci sia qualcosa di personale dietro al sua esclusione.

Prandelli si è assunto tutte le responsabilità della decisone e lo ha fatto in modo limpido. Arrigo Sacchi riconosce lo splendido lavoro svolto da Prandelli in questi anni, dopo aver ereditato una squadra senza una vera identità di gioco. Con calma e metodo il ct azzurro è riuscito a costruire una squadra competitiva che giocherà ai Mondiali in Brasile tra qualche giorno.

Sacchi spende qualche parola sul Milan, il suo nome è stato spesso accostato alla squadra rossonera in qualità di dirigente. Considera il Presidente Berlusconi un uomo capace ed esperto. La scelta di Inzaghi è stata quella giusta secondo Arrigo, che stima molto l’ex attaccante del Milan, ora in procinto di sedersi sulla panchina rossonera.

Un flash va anche al Mondiale di USA ’94. Per Sacchi quella era una Nazionale molto motivata ed in grado di battere qualunque squadra. I giocatori che la componevano erano uomini veri che meritavano di vincere. Il resto è storia.


Loading...

About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*